Terme di Abano e Montegrotto

Tutte le info utili per rilassarsi alle Terme Euganee: proprietà delle acque termali, le piscine più belle, i migliori hotel spa per coppie e famiglie.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

La cornice è quella incantevole dei Colli Euganei, la protagonista è un’acqua calda dalle proprietà miracolose: benvenuti alle Terme Euganee, note anche come Terme di Abano e Montegrotto, la più grande stazione termale d’Europa.

Un tale primato non si conquista dall’oggi al domani, e infatti il turismo termale è una lunga tradizione nella bassa padovana. Per decenni è stato un lusso riservato a nobili e famiglie ricche, poi c’è stato il boom degli anni Ottanta con i turisti tedeschi che sovvenzionati dal loro sistema sanitario nazionale occupavano gli hotel di Abano e Montegrotto, le due località più sviluppate.

Poi arriva la crisi degli anni Novanta in Germania, i mega alberghi rimangono vuoti e molti finiscono per diventare i monumenti alla memoria dello splendore che fu. Gli imprenditori più lungimiranti fiutano le nuove tendenze wellness e reinventano la propria offerta turistica rivolgendosi non più solo a persone bisognose di cure mediche ma a coppie, single, senior e famiglie in cerca di relax e benessere psicofisico.

Al classico centro termale per cure mediche vengono affiancate piscine più grandi, nuove vasche idromassaggio, aree detox, spa e centri estetici. Ed ecco che gli hotel tornano a riempirsi.

Oggi i numeri del bacino termale euganeo sono impressionanti: 100 stabilimenti termali che offrono terapie e cure naturali per una varietà di patologie e 240 piscine interne ed esterne. Si va da piccole piscine molto semplici, adatte a chi non vuole un’esperienza glamour ma giusto starsene in ammollo nell’acqua calda per un paio d’ore, a strutture di charme che propongono esperienze esclusive.

Se cercate una meta per il vostro prossimo weekend terme o se cercate idee per cose da fare in Veneto le Terme Euganee sono un must.

Le acque termali delle Terme di Abano e Montegrotto

Il luogo di nascita delle Terme Euganee non sono i Colli Euganei bensì i Monti Lessini, nelle Prealpi Venete. Le spaccature delle rocce calcaree di questi monti consentono all’acqua di scendere in profondità e di creare un fiume sotterraneo che scorre in direzione mare. Nel suo tragitto questo fiume incontra i colli di Padova e in questo punto le acque riemergono rapidamente in superficie sgorgando da piccole faglie rocciose.

Durante il loro percorso le acque si scaldano e si arricchiscono di sali minerali. Sgorgano dal sottosuolo a una temperatura di 87°, che viene raffreddata a temperature variabili tra i 32 e i 36° per essere utilizzata nelle piscine e nelle terapie.

L’elevata temperatura delle acque termali viene sfruttata anche per produrre energia: una fonte green con cui gli hotel delle Terme di Abano e Montegrotto si riscaldano da oltre cinquant’anni.

In termini tecnici vengono definite acque salso-bromo-iodica ipertermali con residuo fisso a 180° di 5-6 grammi di sali disciolti per litro. In parole povere sono acque ricchissime di proprietà curative note fin dall’antichità e ancora oggi sfruttate con successo.

Pressoché tutti gli hotel delle Terme Euganee dispongono di un centro termale interno dove lavorano professionisti sanitari qualificati e sono convenzionati con il Servizio Sanitario Nazionale. In questi centri vengono praticate principalmente terapie inalatorie e idrokinesiterapia.

Le terapie inalatorie con acque termali sono un rimedio naturale per curare raffreddori, bronchiti, sinusiti e altri disturbi dell’apparato respiratorio. L’idrokinesiterapia, basata sull’immersione del corpo in acqua calda, è invece usata per problemi alla muscolatura e alle articolazioni.

Si può andare alle Terme Euganee con i bambini?

Molte famiglie vorrebbero concedersi una vacanza alle terme di Padova ma sono preoccupate che le elevate temperature dell’acqua possano far male ai bimbi piccoli. Non temete: anche le famiglie con bambini possono trascorrere una piacevole vacanza wellness, basta solo seguire alcune accortezze.

Per prima cosa, quando cercate il vostro hotel termale sui Colli Euganei assicuratevi che i bambini vengano accettati. Alcune strutture lusso, infatti, sono adults-only, ovvero non accettano ospiti al di sotto di una certa età (solitamente dai 15-16 anni in su). Vi sono invece hotel che si rivolgono prevalentemente a una clientela di famiglie offrendo servizi specifici per chi viaggia con bambini.

Quando siete in piscina seguite le raccomandazioni per la sicurezza suggerite dallo stabilimento. I bambini possono fare il bagno nell’acqua calda, ma a seconda dell’età o in presenza di particolari condizioni fisiche è bene non superare il limite massimo di permanenza in acqua consigliato.

Per evitare che i più piccolini si annoino è possibile alternare il relax in piscina con una gita all’insegna del divertimento.

Ci sono numerose attrazioni per bambini nella zona delle Terme Euganee, segnaliamo le due più famose: Butterfly Arc, la casa delle farfalle aperta in Italia, e il Bosco delle Fate, un parco di oltre 6000 mq dove si nascondono tra gli alberi fate, folletti e altre creature magiche. Con un unico biglietto è possibile visitare entrambe.

Si possono poi fare splendide escursioni a piedi o in bicicletta nei Colli Euganei, scegliendo tra i percorsi più facili, oppure provare una lezione di equitazione in uno dei centri equestri della zona.

I fanghi termali

Le acque termali dei colli sono l’ingrediente principale di un’altra sostanza naturale che ha del miracoloso e che ha fatto la fortuna delle città di Abano e Montegrotto: i fanghi termali. Sono fanghi DOC certificati, ottenuti con acqua termale, argilla, humus e una microalga unica al mondo e brevettati a livello europeo.

Sono efficacissimi per curare patologie osteoarticolari come artrosi e osteoporosi, malattie reumatiche di tipo infiammatorio, traumi sportivi e dolori; la fango-balneoterapia si è rivelata efficace anche per curare gravi patologie respiratorie, compresa la bronco-penumapatia cronica ostruttiva (BPCO). Trattandosi di una terapia naturale sono privi di effetti collaterali.

In ambito estetico i fanghi termali vengono usati per trattamenti contro la cellulite e l’invecchiamento cutaneo.

Terme Euganee: dove andare?

Non solo terapie e cure: Terme Euganee è anche sinonimo di relax, benessere e bellezza. A differenza di altre zone termali d’Italia dove è possibile bagnarsi in pozze d’acqua calda in contesti naturali, però, nei Colli Euganei non ci sono terme libere e gratuite: questo significa che per regalarsi il piacere di un bagno nell’acqua calda bisogna  necessariamente andare in piscina o in una spa.

Hotel con terme a Abano e Montegrotto

A parte poche eccezioni come il Columbus e la piscina comunale di Abano, tutte le piscine termali dei Colli Euganei si trovano all’interno di un hotel.

Non è necessario soggiornare negli hotel delle Terme di Abano e Montegrotto per accedere alle piscine: molte strutture infatti permettono di usufruire del proprio stabilimento termale anche a persone esterne. Dormire in un hotel termale è però consigliato a chi viene da lontano e vuole evitarsi la seccatura di mettersi in macchina dopo ore in ammollo nell’acqua calda e a tutti quelli che vogliono un’esperienza wellness più completa.

Con più di 100 stabilimenti termali tra cui scegliere, le piscine delle Terme Euganee accontentano davvero tutti i desideri e tutte le tasche. Ma come si fa a trovare il migliore hotel con piscina termale dei Colli Euganei più in linea con i propri gusti?

Piscine termali a Abano e Montegrotto

Tuttavia, se avete solo qualche ora da dedicare alle terme, considerate l’idea di acquistare un ingresso in una piscina termale: le Y-40 The Deep Joy e la Columbus sono certamente differenti dalle piscine degli alberghi e sono spesso preferite dai locali.

Columbus

Una delle piscine più economiche delle Terme Euganee è il Columbus Thermal Pool ad Abano Terme, amatissima per il suo prezzo conveniente da tanti padovani che vogliono regalarsi qualche ora di relax dopo il lavoro.

Non aspettatevi lusso o fronzoli, ma la struttura è confortevole, grazie anche ad una recente  ristrutturazione. Il benessere è garantito: sono presenti tre piscine esterne (una grande vasca idromassaggio con fungo centrale e cascate per le cervicali, una piscina relax e una piscina più profonda per il nuoto libero) e una interna (quest’ultima spesso usata per corsi di nuoto e acquagym).

Anche questa piscina, come altre più lussuose, è aperta fino a sera inoltrata.

Y-40 The Deep Joy

La piscina termale più profonda al mondo si trova a Montegrotto Terme. È Y-40 The Deep Joy, un’innovativa piscina con piattaforme a diverse profondità che raggiunge un massimo di 42 metri: un paradiso per sub e apneisti che possono allenarsi a superare i propri limiti in totale sicurezza. E non c’è bisogno della muta grazie alle calde temperature dell’acqua termale!

Se non siete già sub o apneisti esperti potete provare l’esperienza di immergervi sott’acqua per la prima volta, con o senza bombole, assieme a uno degli istruttori qualificati Y40.

Questo capolavoro di ingegneria e architettura contemporanea è assolutamente da vedere, anche se non avete alcun interesse per le immersioni. Non perdetevi l’esperienza unica di bere un caffè ammirando un enorme acquario umano: le piscine sono infatti a vista, ed è quindi possibile dal bar vedere sub e apneisti che nuotano nella vasca sommersa.

Per una visuale più completa potete passeggiare nel tunnel panoramico che attraversa la piscina alla profondità di 5 metri. Una volta a settimana la struttura organizza visite guidate gratuite.

Dove dormire alle Terme di Abano e Montegrotto

Le due città principali delle Terme Euganee sono Abano Terme e Montegrotto Terme: qui si concentra la quasi totalità degli stabilimenti termali e delle strutture alberghiere. Molte di queste sono megalberghi di categoria medio/alta (generalmente 4 o 5 stelle, ma è possibile anche trovare qualche 3 stelle) con centinaia di camere. Le due città sono ricche di servizi, negozi, bar e ristoranti.

Se preferite una località più tranquilla, completamente immersa nel verde, spostatevi a Galzignano Terme. La scelta di hotel è molto ridotta, e così pure quella di bar e ristoranti, pertanto dormire a Galzignano è consigliato a chi vuole solo relax. Battaglia Terme è ai margini del bacino termale, ma è comoda all’autostrada.

Se agli hotel preferite la semplicità di un agriturismo o la comodità di un appartamento potete spaziare un po’ in tutte le località dei Colli Euganei; non mancano nemmeno i campeggi, perfetti per chi vuole la libertà di dormire immerso nel verde. Naturalmente in questi casi per accedere alle piscine termali come non-ospiti di un hotel dovrete pagare il biglietto d’ingresso giornaliero.

È possibile anche dormire a Padova o Venezia e raggiungere le Terme Euganee in giornata.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati a Abano Terme

Hotel
Hotel Terme Venezia
Abano Terme - Via Valerio Flacco 42
8,5Favoloso 2115 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Panoramic Hotel Plaza
Abano Terme - Piazza Repubblica 23Misure sanitarie extra
8,6Favoloso 990 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hotel Terme Patria
Abano Terme - Viale Delle Terme 56Misure sanitarie extra
8,3Ottimo 1930 recensioni
Vedi Tariffe

Hotel consigliati a Montegrotto Terme

Hotel
Hotel Mioni Royal San
Montegrotto Terme - Piazzale Stazione 10Misure sanitarie extra
8,5Favoloso 832 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hotel Terme Delle Nazioni
Montegrotto Terme - Via Mezzavia 20Misure sanitarie extra
8,8Favoloso 2225 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hotel Eliseo Terme
Montegrotto Terme - Viale Stazione 12/A
8,6Favoloso 1104 recensioni
Vedi Tariffe

Informazioni pratiche per una giornata alle Terme Euganee

Un tipico orario di apertura delle piscine termali padovane va da mattina (intorno alle 9:00) fino a sera inoltrata (23:00/mezzanotte); nel weekend rimangono aperte più a lungo mentre in genere non c’è differenza di orario tra estate e inverno. L’acqua calda naturale consente di fare il bagno all’aperto anche nei mesi più freddi.

È quasi sempre presente un punto ristoro nell’area piscine degli hotel: può trattarsi di un semplice snack bar nel caso delle strutture più economiche o di un ristorante con menu completo in quelli più chic.

Se soggiornate in un hotel con piscina non dovete preoccuparvi di niente: indossate il costume, infilate l’accappatoio, scendete nell’area benessere dell’hotel e tuffatevi nell’acqua calda.

Se invece soggiornate altrove e volete farvi una giornata o una serata nella piscina termale di un hotel come visitatori esterni fate attenzione ad alcuni dettagli.

Ci sono hotel che permettono l‘ingresso alle persone esterne tutti i giorni della settimana, altri invece solo nei giorni feriali. Molte strutture accettano visitatori esterni solo se l’hotel ha molte camere libere, in modo da garantire sempre il massimo del comfort agli ospiti interni: in questi casi è prevista la prenotazione obbligatoria per l’ingresso alle piscine.

Attenzione alla differenza tra ingresso piscine e day spa. Quest’ultimo in genere è un pacchetto che comprende anche un trattamento nel centro estetico dell’hotel (solitamente un massaggio di 30 o 50 minuti) o altri servizi, ad esempio un light lunch nel ristorante dell’hotel.

Al pacchetto day spa base può essere aggiunto l’uso di una camera per alcune ore (camera di appoggio), utile per farsi la doccia e cambiarsi con maggiore privacy e comodità; in alcuni casi la prenotazione di una camera d’appoggio è obbligatoria per l’acquisto di un pacchetto day spa.

Alcuni hotel richiedono obbligatoriamente l’uso della cuffia, in altri invece non è necessaria. Il kit spa (accappatoio e ciabattine) è incluso solo negli hotel più lussuosi; nella maggioranza dei casi non è incluso ma può essere noleggiato, mentre nelle piscine economiche non è disponibile.

Come raggiungere le Terme di Abano e Montegrotto

Le Terme Euganee sono situate in una posizione strategica lungo le principali arterie stradali e ferroviarie del Veneto, pertanto raggiungerle è comodissimo.

Per arrivare in auto il modo più semplice è prendere l’autostrada A13 Padova-Bologna e uscire al casello Terme Euganee: tutte le principali località termali si trovano nel raggio di 10 km. Per chi proviene da Verona lungo la A4 l’uscita consigliata è Padova Ovest, da lì si può proseguire lungo la SR47 (tangenziale ovest di Padova).

La stazione ferroviaria di riferimento è Terme Euganee-Abano-Montegrotto, situata nel territorio comunale di Montegrotto Terme: da qui si può raggiungere il centro a piedi e spostarsi verso altre località con gli autobus locali. La stazione è servita dai treni regionali e intercity della linea Venezia-Bologna, che assicurano frequenti collegamenti.

Se vi trovate già a Padova potete raggiungere le terme Euganee in treno o in autobus.

L’aeroporto più vicino è quello di Venezia, a circa 60 km, ma Verona è poco più lontano (70 km).

Dove si trova

Tutte le città delle Terme Euganee si trovano nel territorio del Parco Regionale dei Colli Euganei, situato nella parte meridionale della provincia di Padova. Abano e Montegrotto distano 10-15 km dal centro di Padova, Galzignano dista un paio di chilometri in più. Venezia si trova a circa 60 km in direzione nord-est.

Alloggi Terme di Abano e Montegrotto
Cerchi un alloggio in zona Terme di Abano e Montegrotto?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Terme di Abano e Montegrotto
Mostrami i prezzi

Approfondimenti

I migliori hotel con terme a Abano e Montegrotto

I migliori hotel con terme a Abano e Montegrotto

8 hotel terme consigliati ad Abano e Montegrotto: proposte economiche e di lusso, tutti con piscine termali, spa e centro benessere.
Leggi tutto

nei dintorni