Adria

Adria è una cittadina che si trova all'interno del Parco Naturale del Delta del Po e conquista i suoi visitatori grazie alla sua lunga storia e al suo patrimonio architettonico.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Adria è una tranquilla cittadina del Polesine che solitamente non rientra tra le tappe degli itinerari più turistici in Veneto anche se la città ha una storia davvero antica e un ricco patrimonio architettonico. Questo territorio era in origine un insediamento paleoveneto che dava direttamente sul mare, tanto che per la sua strategica posizione è stato a lungo un importante porto commerciale. L’egemonia di Adria all’epoca era così influente che, si dice, il Mare Adriatico abbia preso il suo nome proprio dalla città.

L’interramento del porto e l’allontanamento dal mare hanno fatto, però, perdere alla città il suo importante ruolo e solo con le prime attività di bonifica delle zone paludose, compiute nel Seicento, Adria ha iniziato a conquistare nuovamente importanza. Dopo aver subito la dominazione francese e quella austriaca, Adria è entrata a far parte del Regno d’Italia nel 1866. Un evento che ha enormemente scosso la città è stata l’alluvione del Po avvenuta nel novembre 1951 che ha colpito il territorio della provincia di Rovigo e parte di quello di Venezia provocando centinaia di vittime e migliaia di sfollati.

Ora Adria si presenta come la cittadina più importante all’interno del Parco Naturale Regionale Veneto del Delta del Po ed è una destinazione adatta a tutti coloro che amano fare un viaggio all’insegna di natura, storia e relax.

Cosa vedere ad Adria

Il centro di Adria è raccolto ma accogliente e si gira tranquillamente a piedi, per questo possiamo dire che metà giornata è sufficiente per visitare con calma le attrazioni principali e riposarsi in uno dei bar del centro. Camminando tra le stradine si può avere la possibilità di notare l’influenza che la dominazione veneziana ha impresso nella costruzione di abitazioni, palazzi e chiese.

Basilica di Santa Maria Assunta

La Basilica di Santa Maria Assunta è stata originariamente costruita sui resti di un’antica basilica pagana ed ha subito negli anni diversi lavori e rimaneggiamenti. La chiesa è nota anche con il nome di “Basilica della tomba” perché qui sono stati rinvenuti i resti della tomba di un rinomato personaggio romano, Quinto Tizio Sertoriano.

Il campanile che possiamo ammirare ora in stile veneziano è stato progettato nel Novecento dall’architetto Giambattista Scarpari, tuttavia secondo antiche fonti il vecchio campanile era stato costruito al posto di un faro che segnalava la presenza dell’antico porto romano. L’interno ospita opere d’arte di rilievo come uno storico battistero ottagonale, un affresco del Quattrocento e un altorilievo in terracotta rappresentante la Dormitio Virginis che pare sia stato realizzato da Michele da Firenze.

Cattedrale dei S.S. Apostoli Pietro e Paolo

La Cattedrale dei S.S. Apostoli Pietro e Paolo è stata eretta nel XIX secolo sui resti di un precedente edificio religioso. La facciata è essenziale e ospita una statua del Redentore sovrastata da un lunotto che custodisce la Vergine assunta in cielo e ai lati San Pietro e San Paolo. L’edificio religioso ha una pianta a croce latina e internamente è diviso in tre navate.

Qui si possono ammirare opere di grande pregio come un bassorilievo in marmo bianco raffigurante la Vergine in trono col Bambino in grembo, che rappresenta un’antica testimonianza della devozione mariana della città. La sacrestia, invece, conserva armadi intagliati in noce e realizzati nel XVII secolo da Jacopo Piazzetta.

Cattedrale Vecchia di San Giovanni

Poco distante dalla Cattedrale cittadina si trova anche la vecchia Cattedrale di San Giovanni che è stata edificata attorno all’XI secolo. Sotto la Cattedrale sono presenti resti di una cripta risalente al V-VI secolo che presenta affreschi in stile bizantino. Al suo interno, invece, è possibile ammirare diverse opere di Samoggia, come un bassorilievo in gesso che ritrae il battesimo di Gesù, e alcuni medaglioni con gli evangelisti.

Museo archeologico nazionale

Per conoscere la storia della città di Adria, ma più in generale della zona del Delta del Po, è consigliato visitare il Museo archeologico. Qui attraverso un percorso è possibile ammirare reperti risalenti ad un periodo compreso tra l’Età del bronzo e la fine dell’Età romana. Sono di particolare interesse i corredi funerari, caratterizzati da vasi con figure nere e rosse risalenti al VI secolo a.C., le diverse tipologie di armi e alcuni oggetti femminili.

Dove dormire ad Adria

Non essendo ancora emersa come famosa meta turistica, la città di Adria non presenta un alto numero di strutture soprattutto se comparata con l’offerta di altre città venete.

In città non sono presenti grandi alberghi ma piccoli hotel, B&B e semplici ma accoglienti sistemazioni. Data la presenza di una stazione ferroviaria in città, Adria è spesso considerata una buona base per coloro che viaggiano con i mezzi pubblici in quest’area del Veneto.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati a Adria

Locanda del Musso con Ristorante
Adria - Via Curricchi 12
8,6Favoloso 192 recensioni
Vedi Tariffe
Le camille
Adria - SR443 (Km 18.3) Località Scolo Branco 2, 45011 Adria RO, ItaliaMisure sanitarie extra
8,0Ottimo 176 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Albergo Minuetto
Adria - Via Ex Riformati, 10
8,9Favoloso 101 recensioni
Vedi Tariffe
Vedi tutti gli alloggi

Come raggiugere Adria

La città di Adria può essere facilmente raggiungibile in auto. Chi proviene da nord può percorrere la A13 sino all’uscita Boara-Rovigo Nord verso Boara e poi la SR443. Chi proviene da Ferrara deve prendere sempre la A13 sino al casello di Villamarzana/Rovigo Sud e poi la SP4 in direzione Adria.

La città dispone anche di una stazione ferroviaria che permette di collegare Adria ad altre città venete come Chioggia, Venezia, Rovigo. Autobus locali, invece, permettono raggiungere Adria dalle principali città del Delta del Po e dalla città di Rovigo. L’aeroporto più vicino è quello di Venezia che si trova a circa 70 km.

Meteo Adria

Che tempo fa a Adria? Di seguito le temperature e le previsioni meteo a Adria nei prossimi giorni.

mercoledì 28
15°
20°
giovedì 29
14°
21°
venerdì 30
16°
21°
sabato 1
15°
21°
domenica 2
14°
22°
lunedì 3
15°
21°

Dove si trova Adria

Adria è una cittadina della provincia di Rovigo che si trova all’interno del Parco Naturale del Delta del Po Veneto. La città dista circa 60 km da Venezia, 63 km da Padova e 85 km da Treviso.

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni