Venezia

Piazza e Basilica di San Marco

Unica e inimitabile, Piazza San Marco è il luogo che tutti prima o poi vogliono vedere. Attrazioni, eventi e curiosità del cuore di Venezia.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

San Marco non è la piazza più famosa di Venezia. È l’unica: tutte le altre sono campi e campielli; le uniche che possono vantarsi di chiamarsi piazzette devono questo nome a un loro collegamento con la piazza principale.

È unica non solo nel nome, ma anche per bellezza, fama e importanza: pochi altri luoghi al mondo sono entrati nell’immaginario collettivo con una tale forza come Piazza San Marco. Seppur vista innumerevoli volte in cartoline, film, riviste, servizi al telegiornale e più di recente sui canali social, rimane sempre ai primi posti di ogni classifica dei luoghi da vedere almeno una volta nella vita.

Nel corso dei secoli Piazza San Marco è stata salotto mondano, teatro dei principali eventi cittadini, location per film indimenticabili, set fotografico per moda e pubblicità, sfondo per romantiche proposte di matrimonio. Sissi visse qui per mesi, e i caffè storici della piazza ebbero tra i loro illustri clienti poeti, patrioti, mecenati e altri uomini d’intelletto.

Potrebbe essere snob, ma San Marco accoglie tutti indistintamente, uomini di potere e popolani, gente colta e burloni. Questa piazza monumentale dall’assoluta perfezione architettonica è ancora il cuore nevralgico di Venezia: un crocevia da cui ogni giorno passano migliaia di vite, tra turisti e veneziani.

Prima o poi, di qui passano tutti. E voi quando pensate di venire?

La Piazza

1Piazza San Marco, 30124 Venezia VE, Italia

Una delle più sfarzose piazze al mondo era in origine… un orto. I primi lavori si ebbero nel IX secolo, ma con l’arrivo del corpo di San Marco e la costruzione di una prima chiesa la piazza iniziò a cambiare aspetto; fu modificata più volte nel corso dei secoli fino ad assumere l’aspetto attuale.

Gli edifici che si affacciano sulla piazza furono costruiti in epoche diverse, dal Rinascimento all’Ottocento: alcuni hanno un’eleganza tipicamente italiana, altri mostrano evidenti influssi orientali, altri riecheggiano il fasto delle corti austriache.

La forma della piazza non è rettangolare, come potrebbe sembrare osservandola una volta giunti sul posto: è invece trapezoidale. Un lato è occupato dalla Basilica di San Marco, quello di fronte dall’Ala Napoleonica; gli altri due lati sono le Procuratie Vecchie, Nuove e Nuovissime.

È lunga 175 metri e larga 57 sul lato minore, 83 metri sul lato maggiore (quello della Basilica).

Basilica di San Marco

2P.za San Marco, 328, 30124 Venezia VE, Italia

Ne occupa un lato, ma è simbolicamente il centro della piazza, un po’ perché la storia della piazza ruota intorno a lei, un po’ perché catalizza gli sguardi di tutti i visitatori giunti fin qui. Stiamo parlando della magnifica Basilica di San Marco, l’attrazione top di Venezia, il secondo monumento più visitato d’Italia (dopo il Colosseo a Roma) e una delle chiese più belle al mondo.

Fu costruita nell’XI secolo sui resti di una chiesa già dedicata a San Marco, che a sua volta sostituiva una precedente cappella dedicata a San Teodoro. Secoli di storia si stratificano nell’elaborata architettura di questa chiesa: il risultato è una fusione unica di cultura romana, veneziana e bizantina.

L’impianto architettonico si ispira a quello della Basilica dei dodici Apostoli di Costantinopoli. Sia la facciata che l’interno sono riccamente ornati da un tripudio di marmi, mosaici, colonne, sculture: basti pensare che solo lungo la facciata si possono contare più di quattrocento elementi decorativi. Nessun turista si è mai fermato a contarli per verificare che sia vero, ma tutti sono rimasti a bocca aperta dinanzi alla bellezza del loro effetto d’insieme. Non meno stupefacente è l’interno della basilica, che non vi farà rimpiangere le estenuanti code.

L’ingresso alla basilica è gratuito, ma la visita non è completa senza alcune aree a pagamento (il Museo di San Marco, la Pala d’Oro e il Tesoro di San Marco).

Sebbene sia possibile visitare la basilica da soli, è fortemente consigliato prenotare un tour guidato in compagnia di una guida esperta. Solo in questo modo potrete cogliere in pieno la grandiosità storica e artistica di questo monumento unico al mondo.

Altre attrazioni di Piazza San Marco

Cosa vedere in Piazza San Marco oltre alla celebre basilica? Altri splendidi palazzi si affacciano sulla piazza, e a questi si aggiungono altri monumenti che sono diventati un’emblema della città.

Ecco le attrazioni da non perdere!

Campanile di San Marco

3P.za San Marco, 30124 Venezia VE, Italia

Un monumento simbolo di Venezia è il Campanile della Basilica di San Marco, così importante per i veneziani da chiamarlo “el paròn de casa” (il padrone di casa).

Il testimone austero della vita quotidiana dei veneziani e di importanti eventi storici è un’imponente torre di mattoni rossi sormontata da un elegante loggiato e da un pinnacolo verde; in cima a tutto troneggia la statua dorata dell’Arcangelo Gabriele. Su due lati del loggiato si possono ammirare due leoni alati, il simbolo della città di Venezia. La torre è dotata di cinque campane, ciascuna con un suo nome e una sua precisa funzione. La più amata dai veneziani è la Marangona, che sanciva l’inizio e la fine della giornata lavorativa.

La prima torre venne costruita nel IX secolo e aveva una funzione difensiva e di faro per le navi; l’aspetto attuale risale al Cinquecento. La torre che oggi ammiriamo è una fedele ricostruzione eseguita a seguito del crollo avvenuto nel 1902.

Alto poco meno di cento metri, il Campanile di San Marco è l’edificio più alto di Venezia: il miglior punto panoramico della città, da cui è possibile godere di una splendida vista sui canali, i palazzi del centro e la laguna.

Torre dell'Orologio

4P.za San Marco, 30124 Venezia VE, Italia

Un’altra meraviglia architettonica di Venezia diventata simbolo cittadino è la rinascimentale Torre dell’Orologio, chiamata anche Torre dei Mori. Fu costruita sul finire del Cinquecento e modificata più volte nel corso dei secoli.

Ha forma quadrata come il Campanile, ma è più bassa e più elegante e si inserisce tra gli edifici che si affacciano sulla piazza, rappresentando al tempo stesso un elemento di connessione e di rottura. Sul livello inferiore si apre un arco che collega la piazza all’antica Merceria, un’importante arteria commerciale di ieri e di oggi: per un ingresso trionfale a San Marco entrate da qui.

Due sono gli elementi che hanno reso famosa questa torre. Uno è l’orologio astronomico dal quadrante blu e oro che da oltre 500 anni segna ora, giorno, fasi lunari e segni zodiacali: un capolavoro di ingegneria, tecnica ed estetica.

L’altro sono i celebri Mori di Venezia, il Vecchio (barbuto) e il Giovane: sono le due statue bronzee poste in cima alla torre che segnano le ore battendo una campana, anche queste diventate un simbolo della città.

Il posto d’onore, tra la campana e l’orologio, spetta a un trionfante Leone di San Marco.

Caffè Florian

5P.za San Marco, 57, 30124 Venezia VE, Italia

Più antico delle storiche caffetterie viennesi, sontuoso come un palazzo reale, il Caffè Florian è il più famoso tra gli eleganti locali di Piazza San Marco.

Si tratta di un richiamo irresistibile per moltissimi visitatori che sognano di sedersi a uno dei suoi tavolini come facevano i nobili e gli intellettuali del Settecento e Ottocento. Ma come un seducente canto di sirena anche il caffè più antico al mondo (aperto nel 1720) nasconde una grande insidia, e capirete di cosa parliamo quando vi verrà portato il conto…

Se siete disposti a non badare a spese regalatevi un momento di lusso e relax tra le magnifiche sale che incantarono Casanova, Byron e molti altri illustri clienti, tutte riccamente ornate e riportate al loro splendore ottocentesco grazie ad un sapiente lavoro di restauro. Lo trovate circa a metà dei portici delle Procuratie Nuove, sullo stesso lato della piazza del Campanile.

Da provare il Bellini, il tipico cocktail veneziano a base di prosecco e pesca frullata.

Museo Correr

6P.za San Marco, 52, 30124 Venezia VE, Italia

Girate le spalle alla basilica di San Marco e guardate dritti a voi: sul lato opposto della piazza si erge l’Ala Napoleonica, l’elegante edificio ottocentesco costruito in epoca napoleonica che fu poi sede della corte asburgica.

Le raffinate sale con decorazioni neoclassiche che accolsero capi di stato, militari e diplomatici austriaci sono oggi la sede di Museo Correr, uno dei più importanti musei di Venezia. Il nucleo originario della collezione è la donazione fatta alla città dal collezionista Teodoro Correr, morto nel 1830, successivamente ampliata con altre donazioni private e acquisizione.

La visita a Museo Correr è un’affascinante viaggio nell’arte, nella storia e nella cultura di Venezia. Il percorso museale all’interno della “moderna reggia” di Venezia (moderna in contrapposizione al Palazzo Ducale, che fu sede del potere prima dell’arrivo di Napoleone) comprende:

Lo stesso edificio ospita anche il Museo Archeologico Nazionale.

Piazzetta San Marco

7Piazzetta S. Marco, 30124 Venezia VE, Italia

Per alcuni è ancora piazza San Marco, per altri no. A seconda di come la si guarda, Piazzetta San Marco è una sorta di appendice della piazza principale o una sua parte integrante. Si tratta dell’area che dalla basilica si estende verso il canale (bacino di San Marco) ed è delimitata dal Palazzo Ducale e dalla Biblioteca Nazionale Marciana (o Libreria Sansoviniana).

Passeggiando in questa zona di grande fascino non potrete non notare due alte colonne in granito caratterizzate da capitelli in stile veneto-bizantino: furono portate dall’Oriente nel XII secolo. Dall’alto dei capitelli osservano la città sottostante un leone di San Marco (la colonna verso il Palazzo Ducale) e San Teodoro, patrono della città prima di San Marco (lato della Biblioteca).

Piazzetta dei Leoncini

8Piazzetta dei Leoncini, 30124 Venezia VE, Italia

A fianco della basilica, sul lato nord, si trova la Piazzetta dei Leoncini (detta anche Piazzetta de San Basso), un area delimitata da palazzi storici che forma una sorta di piazza più piccola con una parte centrale rialzata.

Si accede a questa parte salendo tre scalini delimitata dalle statue di leoni accovacciati che danno il nome alla piazza; al centro dell’aria rialzata c’è un pozzo.

Molo delle gondole

9San Marco, 30124 Venezia VE, Italia

Le gondole a Venezia si possono vedere praticamente dappertutto, ma vederle a San Marco è un’emozione speciale.

Le lunghe file di eleganti e misteriose silhouettes nere che galleggiano sulla laguna, incuranti del vociare di turisti e venditori alle loro spalle, sono un’immagine altamente romantica e suggestiva: l’avrete vista mille volte in cartoline, siti e riviste, ma vederle dal vero è tutt’altra cosa.

Non a caso il bacino di San Marco è uno dei più ambiti punti di partenza per un giro in gondola; il vantaggio di iniziare il tour da qui è che siete certi di passare sotto al famoso Ponte dei Sospiri.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Eventi in Piazza San Marco

Ancora oggi Piazza San Marco è il centro nevralgico di Venezia: il luogo dove tutti vogliono venire e una straordinaria cornice per tutti gli eventi più importanti della città.

Carnevale

Il pensiero va subito al Carnevale: la secolare tradizione veneziana famosa in tutto il mondo comprende un fittissimo calendario di eventi di ogni tipo, per tutte le età, sparsi in più punti della città, ma di questi tutti gli appuntamenti principali si svolgono a San Marco.

Il più emozionante è il Volo dell’Angelo, un rito che da secoli viene considerato l’inizio dei festeggiamenti (sebbene in realtà non sia il primo evento del Carnevale). Una donna vestita con uno splendido costume veneziano attraversa la piazza attaccata ad una carrucola partendo dal Campanile e atterrando su un parterre in un tripudio di folla.

A San Marco si svolgono anche le sfilate del Concorso Maschera Più Bella, la proclamazione della vincitrice della Feste delle Marie e i concerti più importanti. La piazza è anche il punto di ritrovo per chi avendo poco tempo a disposizione si accontenta di un assaggio del Carnevale osservando le celebri maschere veneziane a passeggio.

Capodanno

Venezia è da sempre una delle mete più ambite per il Capodanno e San Marco è il luogo dove si riversano tutti coloro che amano i festeggiamenti in piazza. L’atmosfera non ha nulla da invidiare a quella di altre piazze famose nel mondo di cui tutti abbiamo viste le immagini in tv, come Londra, Parigi, New York, Madrid.

Redentore

Un po’ festa religiosa, un po’ spettacolo, la Festa del Redentore si svolge la terza domenica di luglio ed è una delle tradizioni più sentite dai veneziani. Il fulcro della festa è l’isola della Giudecca, che solo in quest’occasione può essere raggiunta a piedi perché viene collegata da un ponte di barche.

Piazza San Marco è ancora una volta il luogo di ritrovo per la folla di turisti. Qui ci si trova tutti la sera ad attendere il grande spettacolo pirotecnico; a mezzanotti tutti con il naso all’insù per ammirare i fuochi d’artificio che illuminano il cielo a giorno e colorano di rosso, verde, viola e mille altre colori le acque nere della laguna. Uno spettacolo imperdibile!

Regata Storica

Dal bacino di San Marco parte anche la Regata Storica, un corteo di tipiche barche a remi veneziane che sfila in processione lungo il Canal Grande rievocando la trionfale accoglienza riservata alla regina di Cipro nel 1489.

Consigli per visitare Piazza San Marco

Piazza San Marco è uno dei luoghi più visitati al mondo, tanto da essere diventata l’emblema del turismo di massa.

Le code per accedere alla Basilica e al Campanile sono lunghissime e caldo e umidità possono renderle molto difficili da tollerare. Negli orari di punta anche semplicemente passeggiare per la piazza può essere snervante: vi ritroverete a dover fare slalom tra comitive da 50 persone, guide che si sbracciano per non perdere turisti per strada e persone d’ogni sorta che si fermano per la foto o selfie di rito.

Come sopravvivere a tanta ressa e riuscire a godersi la bellezza della piazza senza innervosirsi? Ci sono solo due modi possibili.

Uno è partire molto presto e arrivare in piazza il prima possibile, battendo sul tempo i turisti in giornata.

L’altro è acquistare online i biglietti che consentono di saltare le code all’ingresso. Scegliete una carta turistica ufficiale che comprenda tutte le attrazioni di vostro interesse, in modo da riuscire a risparmiare qualcosina. Gli ingressi alle attrazioni di Piazza San Marco sono piuttosto cari, quindi è bene fare attenzione a questi dettagli organizzativi.

Per l’acqua alta purtroppo non c’è rimedio, ma se partite con la consapevolezza che potrebbe succedere non andrete incontro a delusioni. Con lo spirito giusto può persino essere divertente.

Dare da mangiare ai piccioni di Piazza San Marco è vietato. Troverete ancora venditori che vi offrono il mangime per poter attirare i piccioni e farvi la foto, ma sono tutti abusivi e acquistando da loro rischiate una multa.

Concludiamo con una cosa che è bene ribadire: i bar di Piazza San Marco sono carissimi. Un semplice caffè vi può costare sette euro, o anche di più se è presente un intrattenimento musicale. Se volete sedervi ai tavolini della piazza fatelo sapendo ciò a cui andate incontro; inutile fare questioni sul prezzo dopo aver consumato.

Acquista il biglietto di ingresso

Informazioni utili

Indirizzo

P.za San Marco, 328, 30124 Venezia VE, Italia

Contatti

TEL: +39 041 270 8311

Dove si trova

Alloggi Piazza e Basilica di San Marco
Cerchi un alloggio in zona Piazza e Basilica di San Marco?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Piazza e Basilica di San Marco
Mostrami i prezzi

Approfondimenti

Palazzo Ducale

Palazzo Ducale

Attrazione imperdibile di ogni vacanza a Venezia, il meraviglioso Palazzo Ducale racchiude nelle sue sontuose sale i segreti della città.
Musei più belli di Venezia

Musei più belli di Venezia

Venezia conta un numero impressionante di musei e gallerie. Quali sono i più belli? Ecco 10 musei consigliati ad appassionati d'arte, storia e tradizioni.

Attrazioni nei dintorni