Venezia

Cosa vedere a Venezia in 1 giorno

Basta un giorno per vedere Venezia? Con i consigli giusti sì: ecco un itinerario e 10 cose da vedere per vivere la città al meglio e senza corse.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Si può visitare Venezia in un giorno? Se lo chiedete a chi la ama incondizionatamente vi dirà di no: vi dirà che bisogna fermarsi a lungo per penetrare i segreti di questa città affascinante e sfaccettata, comprenderne in pieno l’unicità e farsi catturare dal suo misto di romanticismo, sensualità e mistero.

Purtroppo non sempre si ha molto tempo a disposizione, e la verità è che Venezia è capace di stregare i suoi visitatori già al primo sguardo. Inoltre i numerosi collegamenti autostradali e ferroviari con tutto il nord-est d’Italia agevolano notevolmente l’organizzazione di una visita in giornata.

Un altro motivo per cui il capoluogo veneto si presta bene ad una visita breve è che tutte le attrazioni principali sono concentrate lungo un unico percorso a piedi che parte proprio dalla stazione.

In questa pagine trovate tutte le informazioni che vi servono per innamorarvi di Venezia in meno di 24 ore: un itinerario a piedi e 10 cose da vedere.

Itinerario Venezia in un giorno a piedi

L‘itinerario classico Venezia in un giorno a piedi parte dalla stazione ferroviaria Venezia Santa Lucia e arriva in piazza San Marco passando per il Ponte di Rialto. Usciti dalla stazione non dovete fare altro che girare a sinistra e proseguire senza attraversare il ponte, seguendo le indicazioni per Rialto/San Marco.

Una volta arrivati a San Marco e visitate le attrazioni in zona, se siete stanchi o avete poco tempo potete tornare alla stazione in vaporetto. Se invece avete ancora tempo ed energie potete ritornare a piedi lungo un percorso diverso, magari passando attraverso i sestiere di Dorsoduro e San Polo, due zone situate sulla sponda del Canal Grande opposta rispetto al percorso dell’andata.

Potete anche considerate l’idea di fare l’itinerario classico al contrario, ovvero dalla stazione raggiungere San Marco in vaporetto e poi tornare a piedi: in questo modo se partite presto la mattina riuscirete ad arrivare in piazza prima che venga completamente invasa dai turisti.

Lo svantaggio è che tornando indietro sarete contrari alla direzione di marcia della maggior parte delle persone, e questo in alcune calli strette può essere scomodo.

Se a musei e monumenti preferite il fascino della laguna considerate di spendere metà giornata con un tour in barca verso le isole di Murano e Burano. Si può combinare con le attrazioni presentate qui sotto organizzando bene i tempi, in questo caso però non avrete tempo per le visite interne ai monumenti.

10 cose da vedere a Venezia in un giorno

Di cose da vedere a Venezia ce ne sono ben più di dieci, ma se avete solo un giorno a disposizione è meglio non incastrare troppe visite altrimenti la vostra gita rischia di diventare un tour de force.

Abbiamo creato una lista di cose da vedere pensata appositamente per chi ha un solo giorno a disposizione: vi consente di ottimizzare i tempi e vivere il meglio di Venezia senza rinunciare alle viste più famose e senza stressarvi a dover correre di qua e di là.

Ricordate che a Venezia ci si sposta prevalentemente a piedi e fare continuamente su e giù per i ponti può essere stancante: meglio riservarsi un po’ di tempo per qualche sosta. Per questo motivo non abbiamo inserito nella lista i musei di Venezia, che meritano certamente una visita ma richiedono più tempo a disposizione, e abbiamo invece inserito attrazioni che permettano di recuperare le forze come giardini e bacari.

Se vi fermate più a lungo e volete idee per riempire le altre giornate visitate la pagina Cosa vedere a Venezia. Altrimenti ecco le 10 attrazioni di Venezia da vedere in un giorno.

Canal Grande

Dicono che Venezia sia cara, eppure la sua attrazione top è gratis e aperta 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Il Canal Grande, il canale dalla caratteristica forma a serpentone che taglia in due il centro città e ne ha forgiato l’identità, è l’attrazione più bella di Venezia.

Sedersi in un angolo qualsiasi della città e ammirare il via vai di barche e vaporetti lungo il Canal Grande è un’emozione impagabile che da sola vale un viaggio a Venezia.

Piazza San Marco

Piazza San Marco è senza ombra di discussione una delle piazze più celebri al mondo, così bella da lasciare a bocca aperta anche un tizio che era avvezzo al lusso e alla bellezza (un tal Napoleone Bonaparte… ). La fama del luogo è 100% meritata: questa piazza rettangolare su cui si affacciano iconici edifici che mescolano eleganza veneziana e suggestioni orientali è un vero incanto.

La star di San Marco è certamente la basilica, ma prima di puntare gli occhi alla sua straordinaria facciata guardatevi attorno e prendetevi il tempo di gironzolare e farvi l’immancabile foto attorniati dai piccioni (occhio però a non dargli da mangiare: è vietato).

Per rivivere raffinate atmosfere ottocentesche potete sedervi ai tavolini del Caffè Florian, com’erano un tempo soliti fare intellettuali e nobili illuminati. Ma fatelo sapendo a ciò che andate incontro, ovvero conti esorbitanti, e non lamentatevi come fa la maggior parte dei turisti: il lusso si paga, e questo vale ancor più a Venezia.

Basilica di San Marco

Dopo la vista d’insieme della piazza è d’obbligo entrare nella Basilica di San Marco, una delle chiese più grandi, più famose e più belle al mondo. Anche se l’avete vista innumerevoli volte su siti e guide di viaggio, la vista della Basilica di San Marco dal vivo vi sorprenderà: all’esterno è un’esagerazione di cupole, arcate e guglie dorate; l’interno è un trionfo di mosaici e d’oro.

Se avete poco tempo è bene pianificare la visita alla basilica di San Marco con attenzione. Si può visitare gratuitamente una parte della basilica, ma le code sono sempre lunghissime. Tanto vale fare una visita completa, meglio se accompagnati da una guida che vi potrà raccontare la lunga storia della basilica e descrivere le opere d’arte conservate al suo interno.

Il modo migliore per riuscire a visitare la basilica di San Marco pur avendo poco tempo a disposizione è prenotare un tour guidato online: questo vi permetterà di saltare la fila.

Palazzo Ducale

A fianco della Basilica di San Marco c’è Palazzo Ducale, altra meraviglia di Venezia la cui immagine certamente avrete già visto in innumerevoli cartoline: un capolavoro architettonico assoluto che è al tempo stesso uno scrigno contenente opere d’arte di inestimabile valore.

L’edificio era il palazzo del potere ai tempi della Serenissima e nelle sue sale si sono svolti i giochi di potere che stabilirono le sorti della Repubblica. Una visita a Palazzo Ducale non è solo un itinerario artistico imperdibile, ma anche un viaggio nel tempo alla scoperta di intrighi politici, segreti e aspetti curiosi della vita quotidiana a Venezia.

Ponte dei Sospiri

Per concludere la parte di visita di Venezia dedicata all’area di San Marco non potete non dare un’occhiata allo storico Ponte dei Sospiri. È un ponte in pietra bianca coperto, completamente privo di finestre o altre aperture all’esterno, che attraversa Rio di Palazzo cioè il canale che scorre in fianco a Palazzo Ducale.

I sospiri che hanno dato il nome a questo ponte non sono quelli degli innamorati non ricambiati, come alcune guide turistiche lasciano erroneamente intendere, bensì quelli dei condannati che dal Palazzo Ducale venivano trasferiti nelle prigioni del doge, situate in un edificio collegato al palazzo proprio da questo ponte.

Ponte di Rialto

Centinaia sono i ponti di Venezia, ma solo quattro attraversano il Canal Grande: tra questi il più noto è il Ponte di Rialto, diventato un monumento simbolo di Venezia. Da qui passano ogni giorno un numero incalcolabile di residenti e turisti.

È un ponte in pietra coperto, ma a differenza del Ponte dei Sospiri non incute alcun timore, semmai grande ammirazione per un’opera così maestosa (alto ben 7,5 metri!) e dalla lunga storia. Su una delle sue rive a lato del ponte si trova il Mercato di Rialto, il mercato ortofrutticolo al coperto più famoso di Venezia.

Tour in gondola

Anche se vi fermate a Venezia un solo giorno avete abbastanza tempo per fare un giro in gondola, la tradizionale barca veneziana dall’inconfondibile silhouette nera. Un tour classico dura 35 minuti e molti stazi (gli attracchi delle gondole, da cui partono i tour) si trovano in prossimità delle principali attrazioni del centro, il che rende quest’esperienza accessibile anche ai turisti in giornata.

Vero, è una cosa molto turistica e sì, è cara, ma un giro in gondola a Venezia è il modo più emozionante di visitare la città e non c’è nient’altro di paragonabile al mondo.

Un consiglio: poiché si tratta di un’esperienza richiestissima e considerato l’altissimo numero di visitatori che arrivano a Venezia ogni giorno, se siete qui un solo giorno è meglio prenotare il giro in gondola online in modo da avere un orario di partenza già stabilito. Questo vi evita di perdere tempo facendo coda agli stazi.

Per maggiori informazioni sui prezzi e su come prenotare leggete la nostra pagina di approfondimento “Giro in Gondola: quanto costa e quale scegliere”.

Fondaco dei Tedeschi

L’elegante palazzo di Fondaco dei Tedeschi è entrato nella lista di attrazioni consigliate a Venezia solo da pochi anni ma è già diventato un must. Si tratta di uno storico palazzo recentemente ristrutturato che è diventato la raffinata sede di un centro commerciale per shopping d’alta classe.

I più affezionati clienti delle costosissime boutique di Fondaco dei Tedeschi sono facoltosi turisti cinesi, ma c’è un motivo per cui anche chi viaggia low cost deve venire qui ed è la meravigliosa terrazza panoramica sul tetto. Dall’alto del palazzo potrete godere di una vista magnifica, e insolita, sul Ponte di Rialto e il Canal Grande.

L’accesso alla terrazza è gratuito ma va prenotato online sul sito Fondaco dei Tedeschi.

Bacari

I bacari sono i tipici bar di Venezia: minuscoli, un po’ bui ma dalla calda atmosfera di una volta, esibiscono sui loro banconi in legno vassoi ricchi di cicheti, l’equivalente veneziano delle tapas.

Ritrovo di clienti abituali e avventori di passaggio, sono il luogo migliore dove bere un buon goto de vin (bicchiere di vino), calmare la fame con qualche stuzzichino e cercare di intavolare chiacchiere bonarie con la gente del posto. I veneziani non sono famosi per essere loquaci, ma non sono nemmeno scontrosi e hanno tante storie interessanti da raccontare. Dunque se cercate un’esperienza autentica, il bacaro è il posto giusto per voi.

Se poi siete amanti del vino e del cibo considerate l’idea di un bacari tour che vi permetta di esplorare il variegato mondo dello street food veneziano con una guida esperta, puntando dritti ai migliori bacari della città.

Giardini Reali

Non sono certamente l’attrazione più famosa o interessante della città, ma i Giardini Reali sono perfetti da inserire in tour di Venezia di un giorno perché offrono una rigenerante pausa dalle folle di turisti (e d’estate anche dal caldo soffocante).

Dopo essere stata abbandonata per anni, quest’area verde di 5.000 mq a pochi passi dall’affollatissima piazza San Marco è stata recentemente restaurata e restituita al suo splendore. L’ingresso è gratuito: perché non approfittarne?

Tour guidati a Venezia

Con poco tempo a disposizione la cosa migliore è affidarsi a un tour guidato: a Venezia ce ne sono moltissimi e, grazie ai biglietti saltacoda, risparmierete tempo visitando le attrazioni.

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Pensate appositamente per chi vuole visitare , le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Venice City Pass con Palazzo Ducale e trasporti pubblici
Venice City Pass con Palazzo Ducale e trasporti pubblici
Scopri le attrazioni di Venezia al ritmo che più ti aggrada con un pass per le città a 24, 48 o 72 ore e accedi a tutti i principali musei della città, con la possibilità di aggiungere i costi di trasporto. Cavalca i taxi d'acqua dei canali della città per andare dall'attrazione all'attrazione.
Acquista da 55,00 €