Lido di Venezia

Sogni di gloria e solitarie incursioni in una natura selvaggia in soli 10 km: ecco il fascino del Lido, l'isola più snob e più selvaggia di Venezia.
Cerca Hotel, B&B e Case vacanze

Il Lido di Venezia è una meta ideale per una vacanza al mare insolita e affascinante. In quale altra località balneare è possibile passare in pochi minuti da fasti miliardari a un paesaggio solitario e selvaggio che niente ha a che fare con il glamour? Il tutto a soli 15 minuti di vaporetto da San Marco, una delle piazze più belle al mondo!

Il Lido è la più famosa tra le isole della laguna di Venezia e una delle più singolari. Tanto per cominciare è l’unica (assieme alla vicina Pellestrina) che ammette la circolazione alle auto e alle biciclette.

Con un litorale di oltre 10 km, è la spiaggia prediletta dai veneziani, i quali approfittando degli efficienti collegamenti via vaporetto d’estate si riversano qui per sfuggire alla caldo soffocante della città.

È anche l’isola dei vip, o almeno lo è nel mese di settembre quando si accendono i riflettori della Mostra del Cinema di Venezia, uno dei più importanti festival cinematografici d’Europa.

Le sue attrazioni principali sono legate a questo evento di fama internazionale, che trasforma Venezia in un centro nevralgico del jet-set internazionale con tanto di red carpet e fotografi impazziti. Ma basta camminare un po’, o prendere un autobus, per spostarsi a Malamocco, un borgo che deriva da uno dei primi insediamenti stabili del territorio lagunare in epoca preromana, e ancora più in là agli Alberoni, dove i protagonisti della scena non sono più vip in abiti firmati ma uccelli in via d’estinzione e tartarughe in cerca di una via per il mare.

Fortunatamente oggi soggiornare al Lido non è più solo roba da ricchi, ma per oltre un secolo il Lido di Venezia è stato sinonimo di turismo colto e facoltoso, meta prediletta di scrittori, poeti, nobili, politici e attori. Ce lo ricordano le eleganti ville liberty sparse nel suo centro storico e ancor più le capannine degli stabilimenti balneari dal gusto squisitamente retrò.

Una volta spenti i riflettori del festival del cinema l’atmosfera di questo luogo si fa ancora nostalgica, quasi felliniana. Gli stabilimenti balneari chiudono, spiagge e hotel si svuotano. Ma il Lido continua a esercitare il suo fascino unico dato da un mix di eleganza veneziana, ricordi di un passato glorioso,  paesaggio peculiare e vita quotidiana dei veneziani residenti.

Fateci un pensierino se volete vivere una Venezia diversa da quello del turismo di massa. D’estate il Lido vi consente di trascorrere qualche giorno al mare facendo una capatina a Venezia per visitare le attrazioni principali; potete fare anche il contrario: usare l’isola come base per esplorare Venezia e concedervi un rapido tuffo in mare al ritorno dalle visite culturali.

Nelle altre stagioni potrete apprezzare in pieno la natura peculiare di questa lingua di terra stretta tra mare e laguna passeggiando per spiagge e pinete solitarie.

Cosa vedere al Lido di Venezia

Non tutti i turisti vengono al lido di Venezia per fare il bagno in mare: alcuni vengono qui per vivere il mito del cinema, altri per immergersi in una natura selvaggia.

Ecco le attrazioni da non perdere al Lido consigliati agli uni e agli altri.

Palazzo del Cinema

1Lungomare Guglielmo Marconi, 30126 Lido VE, Italia (Sito Web)

Il Palazzo del Cinema del Lido di Venezia è quanto di più simile a Hollywood possiamo vedere in Italia. Sede principale della Mostra del Cinema di Venezia, è composto al suo interno un’imponente hall e quattro sale proiezioni (la più piccola da 48 posti, la più grande da più di mille posti) dove si tengono gli eventi più importanti del festival compresa la premiazione finale.

Il palazzo si affaccia su un’ampia piazza che nei giorni del festival vede un viavai continuo di spettatori e addetti ai lavori; tra la piazza e l’ingresso al palazzo si sviluppa la passerella dove le star protagoniste del festival sfilano in abito da sera mentre impazzano i fotoreporter al lavoro e i fan che tentano di vedere da quanto più vicino possibile il loro divo preferito.

Il palazzo originario venne inaugurato il 10 agosto 1937 in occasione dell’apertura della quinta edizione del festival; fu più volte ampliato e ristrutturato.

Palazzo del Casinò

2Lungomare Guglielmo Marconi, 1861, 30126 Lido VE, Italia

La seconda sede storica della Mostra del Cinema di Venezia è il Palazzo del Casinò, costruito a tempo record in soli 8 mesi nel 1938. All’esterno del palazzo è ancora evidente l’influsso dell’architettura di regime tipica di quegli anni; l’interno era invece riccamente decorato con marmi, vetri di Murano e mosaici e caratterizzato da uno scalone monumentale con cui si accedeva alle sale da gioco.

L’edificio mantenne la funzione di elegante casinò fino alla fine degli Anni Novanta; nelle sue sale oggi si tengono quasi tutte le proiezioni del festival riservate alla stampa. Non va confuso con il Casinò di Venezia, che è ancora attivo ed è situato nel centro storico della città.

Alle due sedi storiche della Mostra del Cinema si sono aggiunte in anni recenti la Sala Giardino e il Palabiennale; quest’ultimo è l’unica sede che non è situata sul lungomare Marconi bensì sul lato opposto dell’isola.

Hotel Excelsior

3Lungomare Guglielmo Marconi, 41, 30126 Lido VE, Italia

Un edificio iconico del Lido di Venezia è lo storico Hotel Excelsior, un 5 stelle ospitato in uno straordinario palazzo in stile veneziano direttamente affacciato sulla spiaggia: qui i fasti dei ruggenti Anni Venti sembrano non avere mai avuto fine.

Voluto dal visionario imprenditore Nicolò Spada e progettato dall’architetto Giovanni Sardi, fu inaugurato nel 1908 con un party in stile Great Gatsby a cui parteciparono oltre 3000 ospiti.

Negli anni Trenta ospitò le prime edizioni del festival del cinema di Venezia, e ancora oggi è uno dei luoghi chiave della rassegna, sede di incontri riservati agli addetti ai lavori e hotel preferito dai divi.

Non sperate di potervi intrufolare all’interno a caccia di un autografo: la privacy degli ospiti è garantita in maniera assoluta. Potete però dormire anche voi in una delle principesche stanze da letto di questo hotel super lusso e sentirvi divi per una notte, purché siate disposti a spendere dai 400 ai 3000 euro a notte. I prezzi sono indicativi e si riferiscono ai periodi di bassa stagione.

Troppo caro per voi? Fate come la maggioranza dei turisti: ammirate dall’esterno la monumentale facciata dell’Excelsior ornata da trifore, archi moreschi e altri sontuosi elementi decorativi. Nessuno vi vieta di sognare a occhi aperti una vita da miliardari.

Oasi Dune degli Alberoni

4Str. Vicinale Malamocco Alberoni, 74, 30126 Venezia VE, Italia (Sito Web)

Dal massimo del glamour al massimo della semplicità: dopo le foto di rito alle sedi della mostra del cinema si cambia completamente scenario con una visita all’Oasi Dune degli Alberoni. È un’oasi naturalistica gestita dal WWF situata nella parte meridionale dell’isola del Lido, su un’area di circa 160 ettari.

Il paesaggio è caratterizzato da un sistema di dune bianche e grigie su cui cresce una vegetazione tipica del litorale alto-adriatico; qui vivono o nidificano rare specie di uccelli in via di estinzione tra cui il frattino. Alle spalle della spiaggia degli Alberoni si estende una vasta pineta percorsa da sentieri.

Murazzi

5Via Alberoni, 42, 30126 Venezia VE, Italia

I murazzi (murassi in veneto) sono una fortificazione difensiva fatta con massi di pietra d’Istria costruita ai tempi della Repubblica di Venezia per arginare il mare. Sono presenti al Lido, sull’isola di Pellestrina e nella località balneare di Sottomarina, sulla terraferma; la sezione del lido è lunga circa 5 km e si estende tra Ca’ Bianca e gli Alberoni.

In estate non sono poche le persone che preferiscono stendersi a prendere il sole sui murazzi anziché in spiaggia; non è vietato ma è necessaria un po’ di prudenza.

Pellestrina

6Pellestrina, 30126 Venezia VE, Italia

Dal Lido di Venezia si può raggiungere in vaporetto o in autobus (tramite traghetto) l’isola vicina, che è la piccola isola di Pellestrina: una striscia di terra dalla forma particolare, lunga e strettissima, che come il lido è bagnata su un lato dal mare Adriatico e sull’altro dalla laguna veneta.

È la meta ideale per una giornata dai ritmi lenti: anche qui sono ammessi i veicoli, ma è meglio non portare l’auto perché la bellezza di questo luogo fuori dal tempo si apprezza di più a piedi o in bicicletta (se non ne avete una potete noleggiarla sull’isola).

Fermatevi fino al calar del sole per un romantico tramonto con vista sulla laguna, o meglio ancora regalatevi una cena in uno dei ristoranti tipici dell’isola. Pellestrina non è molto turistica, quindi vi ritroverete a cenare con la gente del posto.

Nella parte meridionale dell’isola potrete vedere una sezione di murazzi e la riserva naturale di Ca’ Roman (quest’ultima gestita non dal WWF, come agli Alberoni, ma dalla LIPU-Lega Protezione Uccelli).

Spiagge del Lido di Venezia

Lungo la costa del Lido di Venezia si susseguono stabilimenti balneari, alcuni molto esclusivi, e spiagge libere, attrezzate e non. Tutte le spiagge del lido sono sabbiose, con fondali bassi che digradano dolcemente e acque calme: sono perfette per nuotare e giocare in acqua in tutta sicurezza.

L’elemento caratterizzante delle spiagge private veneziane è la capannina: una grande cabina dotata di veranda che rievoca il turismo balneare elitario di inizio Novecento. L’affitto di una capanna ha un costo molto elevato, mentre un ombrellone con lettino ha un prezzo accessibile.

Una delle spiagge più note e frequentate è la Spiaggia Bluemoon7, la più vicina alla fermata del vaporetto; più tranquilla, ma sempre ricca di servizi, è la Spiaggia di San Nicoletto8.

All’estremità meridionale dell’isola, in prossimità dell’oasi WWF, si trova la Alberoni Öffentlicher Strand9: anche qui potete trovare aree libere e stabilimenti balneari, ma è una spiaggia dall’aspetto molto più selvaggio, lontana da vita mondana e celebrità.

Mappa

Nella mappa seguente potete vedere la posizione dei principali luoghi di interesse citati in questo articolo

Dove dormire al Lido di Venezia

La scelta di hotel al Lido di Venezia è molto ampia, merito di una lunga tradizione alberghiera iniziata già a fine Ottocento.

Ci sono strutture per tutte le tasche, da lussuosissimi hotel 4 o 5 stelle a semplici alberghi a conduzione famigliare; potrete trovare anche deliziosi b&b, ville arredate con mobili d’epoca e appartamenti moderni, questi ultimi forse meno affascinanti ma molto confortevoli.

La zona migliore per dormire al Lido di Venezia è quella chiamata semplicemente “Lido”, in corrispondenza della fermata del vaporetto Santa Maria Elisabetta: la più facile a raggiungere, è anche la zona dove troverete più alloggi, bar, ristoranti e negozi.

La zona di Malamocco è meno affascinante; gli Alberoni è una buona scelta per chi ama i paesaggi selvaggi, ma la scelta di alloggi e locali è molto limitata.

Offriamo le migliori tariffe Se trovi a meno rimborsiamo la differenza.
Cancellazione gratuita La maggior parte delle strutture permette di cancellare senza penali.
Assistenza telefonica h24 in italiano Per qualsiasi problema con la struttura ci pensa Booking.com.

Hotel consigliati al Lido di Venezia

Hotel
Hotel Rigel
Lido di Venezia - Via Enrico Dandolo 13Misure sanitarie extra
8,4Ottimo 1107 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hotel & Residence Venezia 2000
Lido di Venezia - Lungomare G. D'Annunzio 2
8,6Favoloso 685 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel
Hotel Atlanta Augustus
Lido di Venezia - Via Lepanto 15Misure sanitarie extra
8,9Favoloso 705 recensioni
Vedi Tariffe

Come raggiungere il Lido di Venezia

Sebbene sia necessario spostarsi in barca, arrivare al Lido dal centro storico di Venezia è molto semplice.

La maggioranza dei turisti arriva in vaporetto, ed è in effetti la soluzione più comoda ed economica. Sono diverse le linee che collegano il centro di Venezia al Lido (fermata Santa Maria Elisabetta), con fermate in prossimità di tutti i principali punti di interesse turistico compresi la stazione ferroviaria, Piazzale Roma, Rialto e San Marco.

La durata del viaggio dal centro di Venezia al lido varia a seconda della linea e dalla fermata di partenza, da un minimo di 15 minuti a più di un’ora; sono in servizio anche corse notturne.

Si può arrivare al Lido via vaporetto anche dalla città di Chioggia e dall’isola di Pellestrina, collegate dalla linea n. 11 in servizio 24 ore su 24.

Una volta arrivati sull’isola potrete facilmente girarla a piedi, in bici o con gli autobus locali.

Se invece volete portare la vostra auto al Lido potete prendere il traghetto (ferry boat) in partenza dall’isola del Tronchetto, situata a poca distanza da Piazzale Roma, o dall’isola di Pellestrina; esiste anche una linea in partenza dalla terraferma, in località Punta Sabbioni e Cavallino.

I traghetti per il Lido di Venezia sono in funzione tutti i giorni dalla mattina presto fino a sera, con una corsa ogni ora circa; gli orari variano a seconda della linea e della stagione.

Sull’isola è presente un aeroporto ma non è servito da voli commerciali.

Dove si trova Lido di Venezia

Vedi gli alloggi in questa zona

Località nei dintorni